Admo Alto Adige/Suedtirol O.N.L.U.S.

Associazione Donatori Midollo Osseo – Vereinigung der Knochenmarkspender – Associazion Donateures de miola

 

ADMO ALTO ADIGE desidera rimettersi alla sensibilità di tutti gli internauti. Pubblichiamo Newsletter giunta da ADMO FEDERAZIONE in aiuto per il Centro di Tipizzazione dei donatori di midollo osseo che ha sede presso l’Ospedale San Salvatore di L’Aquila.

——————————-

Il nostro progetto per L’Aquila:

la riorganizzazione funzionale
del centro di tipizzazione
e della sede aquilana di ADMO

La situazione, nei luoghi stravolti dal sisma, è ancora più grave e drammatica di quanto appaia dalle trasmissioni televisive e dai resoconti giornalistici. Oltre ai tanti lutti, la devastazione, una bellissima e civilissima città completamente distrutta. Il terremoto di L’Aquila ha fatto muovere non soltanto l’Italia tutta, ma anche il resto del mondo, che soprattutto in occasione del recente G8 ha potuto rendersi conto di come stiano realmente le cose.

All’interno dell’Ospedale San Salvatore, reso purtroppo inagibile dal sisma, ha sede anche il centro regionale di immunoematologia e tipizzazione tissutale, riconosciuto come centro di eccellenza nel campo dell’immunogenetica. Qui si trova il Registro dei donatori di midollo osseo che, tra Abruzzo e Molise, sfiorano i 5.300! E la ‘gente di montagna’, come dimostra la genetica, ha peculiarità tali per cui delle 800 persone che ogni anno si sottopongono alla tipizzazione, per almeno 200 di loro ci sono possibili riceventi in attesa di trapianto: l’opera che il centro diretto dal dottor Franco Papola (il quale è anche presidente di ADMO Abruzzo) svolge a livello nazionale e internazionale è testimoniata altresì dai 27 trapianti di midollo osseo che, grazie ai donatori abruzzesi, a oggi sono stati effettuati nel mondo.
Il terremoto, però, ha avuto un esito negativo anche sull’attività del centro di tipizzazione e sull’operatività della sezione locale di ADMO, ma la voglia di ricominciare e di continuare a eccellere è grande, è forte, è motivata!

Che cosa potete fare voi? Che cosa possiamo fare insieme?
ADMO non raccoglie fondi per finalità, anche se nobili e condivisibili, estranee ai propri scopi istituzionali, ma questo non significa che non sia possibile aiutare il centro di tipizzazione e la sezione ADMO di L’Aquila a continuare la propria attività in un territorio che è stato così duramente colpito. Quello che la nostra Associazione può fare, dunque, è rimettersi alla sensibilità di ognuno di voi che, in piena autonomia e libertà, può donare il proprio contributo direttamente a ADMO Federazione Italiana ONLUS, mediante versamento postale o bancario (c/c postale n. 44099208, IBAN: IT 12 H 07601 01400 000044099208 – c/c bancario n. 20524173 Banca Intesa San Paolo ag. 2139 Milano, IBAN: IT09 V030 6909 5460 0002 0524 173) indicando nella causale PROGETTO ADMO PER L’AQUILA.

Quanto verrà raccolto sarà affidato al dottor Franco Papola, che saprà dare una destinazione precisa e trasparente alla donazione.


Grazie a tutti voi!

Paola De Angelis
Presidente ADMO Federazione Italiana ONLUS

 

 

Una storia vera, un libro per aiutare l’Abruzzo

Che cosa si prova sapendo di essere ‘un caso’ da protocollo di sperimentazione? Come si vive quando, ogni mattina, si ringrazia il Cielo per aver aperto gli occhi ancora una volta? E quanti graffi rimangono sul cuore per quella dolce compagna d’avventura che se ne va, in una fredda notte d’inverno, per non aver trovato il donatore di midollo osseo compatibile?

Pensieri, parole e sensazioni hanno dato vita al mio primo romanzo-verità ‘Io, viva di tumore’. Sono abruzzese, ‘capa tosta’ (testa dura…) come gran parte della gente di montagna della mia terra e, proprio in virtù di questa testardaggine, mi sono detta che il mio impegno per gli altri era uno solo: veicolare messaggi di vita e sensibilizzare alla donazione del midollo osseo.

Se non si provano in prima persona, certe situazioni vanno al di là di ogni immaginazione. Ma da lettere ed e-mail che mi sono arrivate, ho saputo che qualcuno ha deciso di continuare a lottare dopo aver letto il libro, qualcun altro ha deciso di diventare donatore di midollo osseo e qualcuno, per la prima volta, si è imposto di vivere veramente.
Nella sede di ADMO Federazione Italiana, a Milano, ci sono a disposizione copie di ‘Io, viva di tumore’: potete richiederle, sono a vostra disposizione. Decidete voi quanto donare per ciascuna copia, ma sappiate che la cifra raccolta verrà interamente devoluta a favore del PROGETTO ADMO PER L’AQUILA.

Come abruzzese, è il minimo che possa fare per la mia gente.

Loredana Ranni
responsabile della comunicazione
ADMO Federazione Italiana ONLUS

Per richiedere il libro ‘Io, viva di tumore. Una storia vera’ di Loredana Ranni:

ADMO Federazione Italiana ONLUS telefono 02 39000855, admo@admo.it

Comments are closed.